Home»Pro»Prezzi medi di benzina e diesel in forte calo per effetto dei tagli di Eni

Prezzi medi di benzina e diesel in forte calo per effetto dei tagli di Eni

0
Condivisi
Pinterest Google+

Prezzi medi di benzina e diesel in forte calo per effetto dei tagli di Eni

Ancora e sempre Eni: il Cane a Sei Zampe è l’unico operatore che continua ad intervenire con continuità sui prezzi dei carburanti, tagliandoli. Almeno stando alle rilevazioni della Staffetta Quotidiana, sabato il market leader aveva sforbiciato di due cent al litro la benzina e di uno il diesel. Con effetti importanti sulle medie dei prezzi praticati. Ma né nel fine settimana, né ieri o oggi le altre sigle hanno avvertito l’esigenza di aggiornare i listini consigliati malgrado i significativi cali delle quotazioni dei giorni scorsi.

La media dei prezzi praticati della verde è scesa fino a 8 millesimi

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio del ministero dello Sviluppo economico elaborate da SQ sono scese in maniera significative nelle ultime 72 ore, anche fino a 8 millesimi al litro sommando le correzioni di oggi a quelle del week end. Benzina self service a 1,639 euro al litro (-8 millesimi, pompe bianche 1,618). Diesel self service a 1,550 euro al litro (-4 millesimi, pompe bianche 1,531). Benzina servita a 1,757 euro al litro (-6 millesimi, pompe bianche 1,664). Diesel servito a 1,671 euro al litro (-5 millesimi, pompe bianche 1,575). GPL a 0,690 euro al litro (-2 millesimi, pompe bianche 0,678). Metano a 0,988 euro al chilogrammo (invariato, pompe bianche 0,975).

Articoli precedente

La Jeep Wrangler pick-up, la Gladiator, debutta al Salone di Los Angeles

Articolo successivo

Il ritorno della Audi Q3, debutta in Italia la seconda generazione