Home»Pro»Carlos Tavares (PSA) subentra a Zetsche alla presidenza dell’Acea

Carlos Tavares (PSA) subentra a Zetsche alla presidenza dell’Acea

0
Condivisi
Pinterest Google+

Carlos Tavares (PSA) subentra a Zetsche alla presidenza dell’Acea

Carlos Tavares sarà il nuovo presidente dell’Acea, l’associazione che rappresenta i costruttori che operano in Europa. Il 59ene manager portoghese è presidente del direttorio di PSA e subentra a Dieter Zetsche, Ceo di Daimler.

Mandato di un anno rinnovabile una sola volta consecutivamente

Tavares assumerà l’incarico con l’inizio del 2018 e resterà in carica per un anno. Il mandato è rinnovabile una volta soltanto consecutivamente. Zetsche era rimasto in carica per due anni, 2016 e 2017. Il nuovo presidente dell’Acea ha trascorsi importanti nell’Alleanza Renault Nissan, per la quale ha lavorato tra il 1981 ed il 2013. Nel marzo del 2014 era stato chiamato a dirigere PSA. Tavares ha già stabilito le priorità del suo mandato. Fra queste c’è quella di definire “un ambizioso ma realistico percorso per ridurre le emissioni di CO2”, ha spiegato. Un tema strategico soprattutto all’interno del suo gruppo dopo l’acquisizione di Opel, per la quale General Motors non aveva un piano.

Tavares: “Migliorare la sicurezza e tutelare l’industria europea”

Gli altri due obiettivi sono “migliorare ulteriormente il nostro cammino da primato sulla sicurezza e proteggere e migliorare la competitività dell’industria automobilistica europea”. Per il Vecchio Continente il comparto è strategico e con i suoi 12,6 milioni di addetti vale il 5,7% dell’occupazione totale. Nell’Europa a 15 incide anche per quasi 400 miliardi sul gettito fiscale. All’interno di Acea sono rappresentati Bmw Group, DAF Trucks, Daimler, FCA, Ford, Groupe PSA, Hyundai, Iveco, Jaguar Land Rover, Renault Group, Toyota , Volkswagen Group, Volvo Cars e Volvo Group.

 

Articoli precedente

VW Polo GTI, su strada con la compatta da 237 km/h

Articolo successivo

Mercato auto Europa ok in novembre. Nessuno come Alfa Romeo nel 2017