Home»Retro»Ferrari P540 Superfast Aperta: bella e impossibile

Ferrari P540 Superfast Aperta: bella e impossibile

1
Condivisi
Pinterest Google+

La P540 Superfast è una Ferrari davvero speciale. Bella e impossibile. Inarrivabile anche per uno sceicco. Questo perché è una one-off. La seconda realizzata all’interno del programma Ferrari SP, acronimo di Progetti Speciali, studiato per rispondere alle richieste dei clienti e collezionisti più esigenti di creare modelli unici.

La P540 è stata progettata nel 2009 da Pininfarina e costruita a Maranello, seguendo le indicazioni del suo futuro padrone Edward Walson. Sconosciuto ai più, quest’ultimo è in realtà una delle persone più importanti d’America, in quanto figlio di John Walson. L’inventore della tv via cavo.

Ferrari P540 Superfast Aperta

Ispirata a una diva del cinema

Edward ha personalizzato con le proprie idee l’auto, ispirandosi a una spider Ferrari disegnata dalla Carrozzeria Fantuzzi e costruita appositamente per il film ‘Toby Dammit’ diretto da Federico Fellini nel 1968 e, a sua volta, ispirato a uno de ‘I racconti straordinari’ di Edgar Allan Poe. Il colore prescelto?  Non poteva che essere oro, visti i quattro milioni di dollari spesi per la sua costruzione.

Essendo la 599 GTB Fiorano (usata come base di partenza) una coupé, è stato necessario rinforzare il telaio nel passaggio da vettura chiusa a spider, limitando l’aumento di peso a soli 20 kg grazie all’impiego della fibra di carbonio e lavorando all’ottimizzazione della scocca con l’impiego di analisi strutturali. Dai bozzetti di stile iniziali alla vettura completa vista in pista sono passati soltanto 14 mesi.

A livello meccanico tale modello racchiude in sé i contenuti più innovativi e tecnologicamente evoluti applicati all’epoca dalla Ferrari su una vettura due posti a motore anteriore centrale. Senza entrare in noiosi tecnicismi da nerd, vi basti sapere questo: utilizza un motore V12 di 6 litri da 620 cv  e vanta un’impressionate rapporto peso/potenza (inferiore a 2,6 kg/cv). Le sue performance, ovviamente, sono da sportiva di razza. In perfetto stile da Cavallino Rampante.

Ferrari P540 Superfast Aperta

Articoli precedente

Formula E virtuale a Berlino, trionfa Rowland. Wehrlein sempre leader

Articolo successivo

Tusla per Tesla, la città corteggia Musk con una statua per il Cybertruck