Home»Auto sportive»Annullata l’ultima tappa del WRC, Hyundai vince il titolo costruttori

Annullata l’ultima tappa del WRC, Hyundai vince il titolo costruttori

0
Condivisi
Pinterest Google+

Annullata l’ultima tappa del WRC, Hyundai vince il titolo costruttori

Hyundai ha vinto il titolo a squadre del mondiale di Rally 2019 (WRC): per la Corea del Sud si tratta di una “prima volta”. Un successo importante per il nuovo responsabile, l’italiano Andrea Adamo, ingaggiato all’inizio dell’anno per sostituire Michel Nandan. La scuderia coreana avrebbe naturalmente preferito assicurarsi l’allora in modo diverso. L’affermazione è arrivata in anticipo grazie all’annullamento del Rally d’Australia, quattordicesima e ultima tappa della competizione.

Tanak è già stato ingaggiato dal team coreano per due stagioni

La prova è stata cancellata per via degli incendi che stanno interessando la parte settentrionale nel Nuovo Galles del Sud, dove si sarebbe dovuto disputare il rally. Con 380 punti la Hyundai ha così preceduto il Toyota Gazoo Racing Team (362), che avrebbe ancora potuto confermare il successo del mondiale 2018. La scuderia giapponese si consola peraltro con il titolo piloti ottenuto da Ott Tanak, che si è lasciato alle spalle Thierry Neuville e Sébastien Ogier. L’estone, che ha interrotto la supremazia francese che durava dal 2004, ha nel frattempo già raggiunto un’intesa con la stessa Hyundai per le prossime due stagioni.

Citroen terza e Ford M-Sport quarta nella classifica a squadre

Fra le squadre, Citroen è terza e Ford M-Sport quarta. La scuderia coreana ha vinto in Corsica, in Argentina e Spagna con Neuville e con Dani Sordo in Italia. Complessivamente ha conquistato 13 podi: anche con Sébastien Loeb ed Andreas Mikkelsen. “La divisione Motorsport ha interpretato perfettamente lo spirito della Hyundai e del brand ‘N’ ad alte prestazioni“, ha commentato Thomas Schemera, vice presidente esecutivo del costruttore coreano.

Articoli precedente

Mazda CX-30 regina dei crash test. Quattro stelle a Cherokee, 208 e Corsa

Articolo successivo

Settimana elettrificata di DS a Parigi con le Crossback E-Tense 3 e 7