Home»Auto sportive»Bentley Continental Ice Race GT, bolide per Catie Munnings a Zell am See

Bentley Continental Ice Race GT, bolide per Catie Munnings a Zell am See

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bentley Continental Ice Race GT, bolide per Catie Munnings a Zell am See

Il costruttore di Crewe ha deciso di competere nello spettacolare rally su ghiaccio di Zell am See con la Bentley Continental Ice Race GT. Si tratta, informa la casa britannica, di una versione che rende omaggio a quella che ha ottenuto il miglior tempo per le auto di serie nella sfida di Pikes Peak lo scorso anno.

Prevista anche una esibizione di skijoring con Sven Sauber

Per questo anche le modifiche, che ci sono, sono state limitate il più possibile. Il rally si disputerà in questo fine settimana su un anello ghiacciato nella nota località austriaca. Per renderlo ancora più spettacolare è prevista anche una prova di skijoring, una specialità che prevede uno sciatore al traino. Nella passata edizione venne impiegata addirittura una monoposto di Formula E. La Bentley Continental Ice Race GT verrà guidata dalla “star” Catie Munnings.

Equipaggiamenti specifici e cooperazione con la Bomber Ski

La 22enne britannica ha vinto il campionato europeo femminile di rally ed è la figlia del pilota Chris nonché conduttrice di un programma per uno dei canali della BBC. Lo sciatore al traino sarà invece Sven Rauber. In vista della partecipazione alla prova sul ghiaccio, alla messa a punto della Bentley Continental Ice Race GT ha collaborato la Bomber Ski. La macchina è stata equipaggiata con una gabbia di sicurezza al posteriore e dotata di sedili sportivi con relative cinture ed un estintore.

Carreggiata allargata per la Bentley Continental Ice Race GT

Anche se il costruttore non ha precisato di quanto, ma è stata anche alzata dal suolo, oltre che allargata di 15 millimetri per effetto dell’adozione di passaruota in grado di alloggiare pneumatici chiodati Pirelli Scorpion Ice Zero2. Poi ci sono un tetto dedicato, un impianto di scarico firmato Akrapovic ed un striscia di fari installati sopra il parabrezza. Il motore è quello impiegato per la cronoscalata di Pikes Peak, normalmente a listino. Si tratta del biturbo W12 da 6.0 litri con 635 CV e 900 Nm di coppia capace di schizzare da 0 a 100 orari in 3,7 secondi e raggiungere i 333 km/h di velocità massima.

Articoli precedente

Una donna, forse, per succedere a Speth alla guida di Jaguar Land Rover

Articolo successivo

Eni abbassa i prezzi di benzina e diesel, è la quarta sforbiciata del 2020