Home»Auto sportive»Rally, un titolo per tre: la decima volta di Andreucci, Andreussi e Peugeot

Rally, un titolo per tre: la decima volta di Andreucci, Andreussi e Peugeot

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il Campionato Italiano Rally (CIR) è finito con il successo di Skoda, con Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi, nella tappa conclusiva, e con quello assoluto di Peugeot e Paolo Andreucci e Anna Andreussi. Meglio, insomma, quasi non avrebbe potuto finire, con una sorta di quasi salomonica spartizione dei podi.

Scandola davanti ad Andreucci nel Due Valli, ma non basta

Con la Peugeot 208 T16, Ucci & Ussi (primi in questa prova nel 2016) si sono regalati il decimo titolo tricolore, che è anche il decimo per la casa transalpina. Umberto Scandola e Claudio D’Amore (Skoda) e Simone Campedelli e Pietro Elia Ometto (Ford) hanno tenuto vivo l’interesse per il CIR. Il campione uscente Giandomenico Basso non ha corso per difendere il titolo conquistato nel 2016. La prima tappa del Rally Due Valli (che come quello del Salento aveva un coefficiente superiore) è stata decisiva per il toscano e per la sua compagna friulana. Nella seconda i due si sono preoccupati di arrivare in fondo senza danni.

Luca Rossetti vince la prova scaligera con la Skoda Fabia R5

Nell’albo d’oro dalla gara hanno così iscritto i loro nomi Rossetti e Chiarcossi che hanno guidato la Skoda Fabia R5 fino al traguardo con un vantaggio di 47 secondi sulla vettura gemella di Scandola e D’Amore. Lo sfortunato pilota veneto sperava di lottare per il titolo, ma i problemi di assetto all’auto e la rottura di un differenziale non glielo hanno permesso. Andreucci e Andreussi si sono classificati terzi a quasi un minuto, più che sufficiente per garantirsi il titolo. Campedelli e Ometto sono stati allontanati dal podio sia da due forature sia da una penalizzazione. Nella graduatoria assoluta riservata ai piloti, il toscano ha preceduto Scandola e Campedelli. Fra i costruttori, Peugeot (141,5) si è tenuta alle spalle Skoda (96).

Articoli precedente

Opel Crossland X anche a GPL, fino a 1.300 chilometri di autonomia

Articolo successivo

Toyota Aygo Limited Edition X-Cite, la citycar in rosso