Home»Auto sportive»Corvette C8 Stingray, muscle car con motore centrale da 502 CV “a vista”

Corvette C8 Stingray, muscle car con motore centrale da 502 CV “a vista”

0
Condivisi
Pinterest Google+

Corvette C8 Stingray, muscle car con motore centrale da 502 CV “a vista”

Sempre V8, ma centrale: il nuovo motore da quasi 502 CV (369 kW) della Corvette C8 Stingray apre una nuova pagina di storia per l’iconico modello della Chevrolet. E non solo perché è la prima Corvette a montare il propulsore dietro la cabina, che si può tra l’altro ammirare attraverso una copertura in plexiglas da 32 millimetri di spessore.

Cambia il design e l’abitacolo viene spostato in avanti di 42 millimetri

Soprattutto perché, al di là dell’aumentata potenza, costringe i designer a modificarne le linee. L’abitacolo, ad esempio, è stato spostato in avanti di oltre 4 centimetri. Il propulsore è sempre da 6.2 litri, ma è stato completamente rivisitato e assicura 637 Nm di coppia. L’unità aspirata scatta da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi e dovrebbe superare i 300 orari, almeno quando è equipaggiata con il pacchetto a richiesta Z51. Questa soluzione consente anche di alzare l’anteriore fino a 40 millimetri fino a 40 orari. Anche la trasmissione della Corvette C8 Stingray è stata sviluppata ex novo ed è a doppia frizione ed a otto marce.

La Corvette C8 Stingray costerà meno di 60.000 dollari: arriva nel 2020

Al frontale, il bolide americano resta sostanzialmente inconfondibile. Il costruttore garantisce che rispetto alla C7 soltanto un pezzo è rimasto identico. La nuova Corvette C8 Stingray misura 4,63 metri di lunghezza (2,72 di passo), 193 di larghezza e 1,23 di altezza. Il peso è stato anticipato di 1.530 chilogrammi. L’auto yankee monta cerchi da 19 davanti e da 20 dietro e, come in passato, può venire “scoperchiata”. L’elemento può venire alloggiato nel vano bagagli, che altrimenti ha una capacità di 357 litri. Il suo debutto è atteso per il 2020 con un prezzo anticipato inferiore ai 60.000 dollari (53.500 euro).

Articoli precedente

IP, Italiana Petroli, Q8 e Tamoil hanno abbassato i prezzi benzina e diesel

Articolo successivo

Fiat 500 e la rivoluzione di luglio: in Russia per il car sharing di Delimobil