Home»Auto sportive»Evans (Toyota) si aggiudica il Rally di Turchia e adesso comanda il WRC

Evans (Toyota) si aggiudica il Rally di Turchia e adesso comanda il WRC

0
Condivisi
Pinterest Google+

Forature e guasti hanno condizionato il Rally di Turchia, la quinta delle sette tappe del FIA World Rally Championship: la prova è stata vinta da Elfyn Evans al volante della Toyota Yaris. Prima di lui, alla seconda affermazione stagionale (la terza in carriera), al comando della gara si erano alternati Thierry Neuville e Sébastien Loeb sulla Hyundai i20 e Sébastien Ogier (Toyota Yaris).

Neuville, il belga della Hyundai, arriva secondo e vince il power stage

Il 31enne britannico, che viaggiava in quarta posizione, è passato in testa nella prima frazione di domenica. Il belga Neuville ha rimediato una foratura, ma aveva ritardato il cambio dello pneumatico perché pensava di aver rotto il paraurti e si è praticamente fatto da parte. Il pilota della Hyundai ha comunque chiuso il rally al secondo posto e guadagnato anche i 5 punti del power stage. In precedenza erano uscita di scena altri big, ossia gli ultimi due campioni del mondo. Quello in carica, Ott Tanak (Hyundai i20 coupé), aveva avuto un guasto alla vettura già sabato e alla fine ha mosso la classifica solo con la piazza d’onore nel power stage (4 punti). Ogier, invece, era in corsa fino al penultimo stage, nel corso del quale è rimasto bloccato da un problema meccanico.

Evans con 18 punti di vantaggio su Ogier a due rally dalla fine

Il giovane Kalle Rovanpera (Toyota Yaris) ha consolidato la propria immagine di affidabilità completando la gara in quarta posizione: solo lui ed Evans sono andati a punti nei 5 rally di questo campionato. Il finnico diventa automaticamente un autorevole candidato al titolo individuale della prossima stagione. Per quello di quest’anno è formalmente ancora in corsa, ma con 70 punti condivide la terza piazza provvisoria con Tanak. Davanti a lui ci sono Ogier (79) e Evans (97). Neuville, l’ultimo che può ancora ambire all’alloro iridato, è a quota 65. Le Ford Fiesta della M-Sport si sono piazzate quinta (Gus Greensmith) e sesta (Esapekka Lappi). Poi solo piloti del Wrc2. Il penultimo rally del campionato 2020 si corre in Sardegna fra l’8 e l’11 ottobre.

Articoli precedente

Nuova puntata TV: finalmente torniamo in pista!

Articolo successivo

Arriva in Italia la Renault Twingo electric, citycar da 190 km di autonomia