Home»Auto sportive»Formula E ancora vittima del Coronavirus, sospeso l’ePrix di Giacarta

Formula E ancora vittima del Coronavirus, sospeso l’ePrix di Giacarta

0
Condivisi
Pinterest Google+
Per proteggere la salute e la sicurezza dei partecipanti al campionato, degli staff e degli spettatori, la Formula E ha deciso di sospendere la disputa dell’ePrix di Giacarta, in calendario il 6 giugno. Si sarebbe trattato di una “prima volta” in Indonesia. La ragione è la stessa che aveva già portato all’annullamento della prova di Sanya, in Cina, il 21 marzo, ed allo slittamento (per ora) di quella di Roma, il 4 aprile. La ragione è sempre la stessa, il coronavirus: i contagi si stanno moltiplicando anche in Indonesia.

La Formula E valuta doppi ePrix e perfino gare a “porte chiuse”

La Formula E ha adottato il provvedimento in accordo con la federazione automobilistica del paese ed il comitato organizzatore locale. In una nota, il circuito elettrico ha assicurato di voler tenere sotto controllo la situazione per valutare una nuova e possibile collocazione nel calendario internazionale. Per il momento, quella che avrebbe dovuto essere la più lunga stagione (14 date), è già stata ridotta a 11 a meno di miracolosi “recuperi”. La Formula E sta cercando di ristrutturare il campionato, prendendo in considerazione alcuni doppi ePrix. Inoltre immagina di impiegare strutture permanenti e, se necessario, far disputare le gare a “porte chiuse”.
Articoli precedente

Più sportive e esclusive, ecco le Seat Tarraco FR e Ateca FR Black Edition

Articolo successivo

Due porte e una capote, arriva in Italia la Volkswagen T-Roc Cabrio