Home»Auto sportive»Lotus Evija, hypercar elettrica da 2.000 CV prodotta in 130 esemplari

Lotus Evija, hypercar elettrica da 2.000 CV prodotta in 130 esemplari

0
Condivisi
Pinterest Google+

Lotus Evija, hypercar elettrica da 2.000 CV prodotta in 130 esemplari

Prima o poi qualcuno dovrà anche spiegare a cosa serva un bolide, seppur elettrico su “invito” della proprietà, da 2.000 CV come la Lotus Evija a trazione integrale. L’interrogativo è puramente retorico per due ragioni. La prima è che ci sono molti altri modelli sul cui impiego esistono molte riserve. La seconda è che è una preoccupazione che riguarderà i 130 clienti che se la potranno permettere.

Hypercar a trazione integrale con 400 chilometri di autonomia (WLTP)

Perché la hypercar sarà naturalmente a tiratura limitata e costerà non meno di 2 milioni di euro, tasse escluse. Geely ha “rianimato” il costruttore britannico e la Lotus Evija è indiscutibilmente un segnale di vita importante. La potenza annunciata del missile a zero emissioni è doppia rispetto alla prima plug-in di Ferrari, la SF90 Stradale, ma è anche superiore alla Bugatti Chiron, che ne ha “solo” 1.500. Internamente nota anche come Type 130 (è il centotrentesimo modello della Lotus), la hypercar è alimentata da 4 motori elettrici ed avrebbe un’autonomia di 400 chilometri inutilmente calcolati nel ciclo WLTP.

Le batterie Williams Advanced Technologies arrivano dalla Formula E

Inutilmente perché chi mai vorrebbe acquistare un’auto (un eufemismo) del genere per poi essere costretto a guidare come un neopatentato? La batteria agli ioni di litio da appena 70 kWh deriva da quella che la Williams Advanced Technologies ha fornito alla Formula E e dovrebbe poter venire ricaricata in 18 minuti. La Lotus Evija impiegherebbe anche meno di 9 secondi per raggiungere i 300 orari partendo da ferma. Dovrebbe superare i 320 orari di velocità massima. La scelta veramente “rivoluzionaria” legata a questo modello è la sua carrozzeria. Nel senso che anziché allinearsi al mercato per offrire un suv, Lotus e Geely hanno optato per una hypercar.

La Lotus Evija da 4,459 metri di lunghezza andrà in produzione nel 2020

Tra gli altri dati tecnici – comunque da confermare, visto che la produzione comincerà nel 2020 – ci sono i 1.700 Nm di coppia ed i 1.680 chilogrammi di peso. La Lotus Evija misura 4,459 metri di lunghezza ed è alta appena 1.222 millimetri. Il telaio monoscocca in carbonio arriva dall’Italia, la produce la CPC. Naturalmente senza retrovisori esterni e ricca di diavolerie tecnologiche (inclusi comandi concentrati in quello che sembra un telecomando), la hypercar dispone di cinque modalità di guida: Range, City, Tour, Sport e Track.

 

Articoli precedente

Maxi richiamo Volvo, a livello planetario coinvolte 507.000 macchine

Articolo successivo

Trenta Land Rover Discovery in allestimento "Ordine Pubblico" alla Polizia