Home»Auto sportive»Si avvicina l’ora del debutto della Peugeot 508 PSE, forse già entro l’anno

Si avvicina l’ora del debutto della Peugeot 508 PSE, forse già entro l’anno

0
Condivisi
Pinterest Google+

Con l’approssimarsi della commercializzazione in generale aumenta il numero di immagini disponibili: il futuro di serie della Peugeot 508 PSE dovrebbe dunque essere più vicino. La casa del Leone ha reso disponibili nuovi scatti che riguardano il concept elettrificato esibito lo scorso anno al Salone di Ginevra. Un ulteriore indizio a favore del prossimo debutto è il fatto che la Peugeot 508 PSE è in parte camuffata: i concept non vengono esibiti in questo modo.

Tre motori, di cui due elettrici per un totale di oltre 400 CV

Il nome non è ancora definitivo, ma a quanto pare il lancio dovrebbe avvenire ancora entro l’anno. La criptonica auto monta un sistema parzialmente ripreso dalla 508 Hybrid, rispetto alla quale dispone tuttavia di un’unità elettrica in più sull’asse posteriore. La stessa soluzione è stata impiegata da Groupe PSA anche sulla 3008 Hybrid 4, sulla DS7 Crossback E-Tense 4×4 e sulla Opel Grandland X Hybrid4. Solo che sulla Peugeot 508 PSE la potenza dovrebbe superare i 400 CV con una coppia di almeno 500 Nm. Verosimilmente anche di più, visto che gli altri modelli arrivano a 520 con 300 CV.

La Peugeot 508 PSE con 50 km di autonomia elettrica

Il costruttore, che ha appena trionfato con la 208 nel Car of the Year, parla di “puro divertimento con soli 49 grammi di CO2 per chilometro”. Lo scorso anno era stata annunciata una velocità massima di 250 km/h (15 in più rispetto agli altri modelli con lo stesso numero di motori) ed uno spunto da 0 a 100 orari in 4,3 secondi. La batteria da 11,8 kWh garantisce una percorrenza di 50 chilometri in modalità puramente elettrica. Le ultime foto non evidenziano grandi differenze con il concept del 2019. All’interno dell’abitacolo ci sono due schermi, uno da 12,3 e l’altro da 10 pollici.

Articoli precedente

Ford Road Edge Detection: un nuovo sistema di aiuto alla guida

Articolo successivo

Il Brent ha perso il 28% in una settimana, Eni al sesto ribasso in 14 giorni