Home»Auto sportive»Toyota GR Super Sport, dalla 24h di Le Mans alla strada in serie limitata

Toyota GR Super Sport, dalla 24h di Le Mans alla strada in serie limitata

0
Condivisi
Pinterest Google+

Toyota GR Super Sport, dalla 24h di Le Mans alla strada in serie limitata

Prima su pista, poi su strada: la Toyota GR Super Sport verrà impiegata nella prossima stagione del FIA World Endurance Championship (WEC) e successivamente declinata per la commercializzazione in una serie a tiratura limitata. La hypercar ibrida disporrà di oltre 1.000 CV, ormai una potenza sulla quale si stanno allineando diversi costruttori.

Il modello viene sviluppato dalla Gazoo Racing

Inclusa la Ferrari con la sua SF90 Stradale, la prima plug-in con le insegne del Cavallino Rampante. In versione concept, la Toyota GR Super Sport si era vista lo scorso anno al Salone di Tokyo, naturalmente evoluzione del bolide vittorioso a Le Mans, la TS050 Hybrid. Lo sviluppo del modello è curato dalla Gazoo Racing, la scuderia che si occupa non solo del WEC, ma anche del WRC, il mondiale di rally.

La Toyota GR Super Sport sfida la Project One

Pioniere dell’ibrido, il colosso nipponico abbina nella hypercar un biturbo V6 da 2.4 litri ad un sistema elettrico per un totale di 1.000 CV. Il regolamento “compensativo” delle competizioni limita la potenza a 750 Cv per un peso di 1.100 kg. La Toyota GR Super Sport è un segnale ai rivali premium tedeschi, alla Mercedes-AMG Project One in particolare, che impiega invece tecnologie derivate dalla Formula 1. Il costruttore ha postato nei giorni scorsi un video in cui si vede un modello camuffato.

Test in pista a Fuji con il presidente Akio Toyota

Nei test sulla pista di Fuji è impegnato lo stesso Ceo e presidente Akio Toyoda. Tra i dettagli che si possono identificare ci sono un grande schermo all’interno dell’abitacolo ed un diverso sistema di scarico. Almeno per il momento non esistono dettagli specifici circa la hypercar con omologazione stradale. Ormai è solo una questione di tempo.

Articoli precedente

Silent Air Taxi, apparecchio ibrido da 1.000 km di autonomia per 5 persone

Articolo successivo

Cartello dell'auto: respinta negli USA class action contro le case tedesche