Home»Auto sportive»L’ACI Rally Italia Talent si corre con la Suzuki Swift Sport

L’ACI Rally Italia Talent si corre con la Suzuki Swift Sport

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’ACI Rally Italia Talent si corre con la Suzuki Swift Sport

La nuova macchina dell’ACI Rally Italia Talent è giapponese: la Suzuki Swift Sport sostituisce le Abarth 595 Competizione e le 124 Spider. La rinnovata compatta nipponica verrà impiegata per le fasi di selezione e per le finali della sesta edizione della rassegna.

La rassegna dell’ACi ha finora “premiato” 60 tra piloti e navigatori

L’ACI Rally Italia Talent è nato per dare la possibilità ad aspiranti piloti e navigatori di prendere parte ad un rally a titolo gratuito. Nei primi cinque anni sono stati coronati i sogni di 60 giovani, tra piloti e navigatori. “Nelle corse su strada si crea il magico incontro tra costruttori di sogni, come Suzuki, e chi, come i piloti, vive con passione le proprie emozioni”, ha sintetizzato Massimo Nalli, presidente della filiale nazionale della casa di Hamamatsu.

Suzuki Swift Sport con Boosterjet da 1.4 litri e 140 CV

Il costruttore è impegnato nel panorama rallistico nazionale con la Suzuki Rally Cup ed il Suzuki Rally Trophy con la Swift 1.0 Boostejet RS da competizione. La versione Sport pesa meno di 1.000 chilogrammi (975) e monta l’unità Boosterjet da 1.4 litri da 140 CV e 230 Nm di coppia. Lo spunto da 0 a 100 avviene in 8,1 secondi. La Suzuki Swift Sport ha carreggiate allargate e le sospensioni con ammortizzatori Monroe. Gli iscritti alla sesta edizione dell’ACI Rally Italia Talent sono oltre 7.300. Il solo requisito indispensabile è il compimento dei 16 anni.

Seconda tappa il 18 e 19 gennaio in Sardegna. Si chiude a marzo nel cuneese

Dopo il debutto sul Cremona Circuit, le altre 2 tappe di gennaio sono in calendario sulla Pista del Corallo il 18/19 e sul Circuito di Siena il 25/26/27. In febbraio si gareggia sul Circuito Valle del Liri (1-3), sul Circuito Internazionale d’Abruzzo (8-10), sul Circuito La Conca (15-17) ed all’Autodromo di Adria (22-24). In marzo si chiude all’Autodromo di Pergusa (1-3) e sul Circuito Internazionale di Busca (8-10).

Articoli precedente

Nuova collaborazione per Pininfarina, sbarca negli USA con Karma

Articolo successivo

AMG pensa ad una vettura puramente elettrica ad alte prestazioni