Home»Auto sportive»L’ottava volta di Tanak (Toyota) nella “prima volta” del Rally Chile nel WRC

L’ottava volta di Tanak (Toyota) nella “prima volta” del Rally Chile nel WRC

0
Condivisi
Pinterest Google+

L’ottava volta di Tanak (Toyota) nella “prima volta” del Rally Chile nel WRC

Ott Tanak (Toyota Yaris) ha vinto il primo Rally Chile inserito nel calendario del FIA World Rally Championship (WRC). L’estone è passato al comando della prova sudamericana con il secondo stage e nessuno è più riuscito ad avvicinarlo. Per il pilota della scuderia nipponica si tratta dell’ottava affermazione iridata e della seconda stagionale.

Pauroso incidente per Neuville (Hyundai), costretto al ritiro sabato

Per il WRC il Cile è stato il trentaduesimo paese coinvolto nel mondiale. Per Thierry Neuville e per il suo navigatore Nicolas Gilsoul (Hyundai i20 Coupé) la prova è stata bruscamente interrotta a metà. L’equipaggio – reduce da due successi di fila –  è rimasto coinvolto in un pauroso incidente nell’ottavo stage, fortunatamente senza conseguenze. Sul podio sono saliti i due Sébastien, i pluridecorati campioni del mondo: prima Ogier (Citroen C3), secondo, poi Loeb (Hyundai i20 Coupé), terzo. Insieme hanno vinto gli ultimi 15 titoli consecutivi.

Elfyn Evans (Ford) quarto dopo i due Sébastien

Loeb ha provato ad insidiare la piazza d’onore del connazionale, senza peraltro riuscire a sfilargliela. Una sfida entusiasmante, però. La Ford Fiesta di Elfyn Evans è rimasta ai piedi del podio. Il pilota britannico è riuscito a limitare il distacco dalla vetta in poco più di un minuto e mezzo. I ritardi sono diventati più che importanti con la quinta posizione, quella di Teemu Suninen (oltre i 3 minuti). Solo nel Tour de Corse i due equipaggi dell’Ovale Blu schierati dalla M-Sport avevano ottenuto piazzamenti migliori, rispettivamente terzo e quinto.

Ogier torna al comando della classifica mondiale

La sesta posizione è stata conquistata da Esapekka Lappi (Citroen C3). Il finnico si è tenuto alle spalle la seconda Hyundai i20 Coupé ancora in gara, quella guidata da Andreas Mikkelsen, settimo a più di 4 minuti e mezzo da Tanak. L’altro pilota di vertice del WRC1 entrato nella Top 10 è Kris Meeke (Toyota Yaris), ottavo. Fuori dai dieci Jari-Matti Latvala (Toyota Yaris), penalizzato sabato da un problema meccanico. Il primo del WRC2 è stato Kalle Rovanpera (Skoda Fabia R5): il giovane finlandese si è confermato una grande speranza per la disciplina, pur avendo ceduto l’ottava piazza al britannico nel power stage. Nella classifica iridata Ogier è passato al comando con 122 punti (4 punti li ha conquistati nell’ultima frazione). Tanak ha centrato l’en plein e con i 30 punti del Rally del Chile è di nuovo secondo a quota 112, due incollature più di Neuville, rimasto fermo a 110). La prossima tappa è in calendario a cavallo tra fine maggio e l’inizio di giugno in Portogallo.

 

 

Articoli precedente

Vergne vince a Montecarlo: è la prima doppietta stagionale in Formula E

Articolo successivo

Kia Sportage ibrida diesel con batteria da 48 Volt e generatore MHSG