Home»Auto sportive»Sordo vince il Rally di Sardegna grazie all’errore di Tanak nel Power Stage

Sordo vince il Rally di Sardegna grazie all’errore di Tanak nel Power Stage

0
Condivisi
Pinterest Google+

Sordo vince il Rally di Sardegna grazie all’errore di Tanak nel Power Stage

Cile, Portogallo e Italia: è la tripletta mancata di Ott Tanak con la Toyota Yaris, che ha consegnato la vittoria del Rally di Sardegna a Dani Sordo con la Hyundai i20 Coupé. Tanak era passato al comando nella tarda mattinata di sabato guadagnando secondi preziosi sui rivali più immediati. Solo un suo errore avrebbe potuto impedirgli di vincere il quarto rally stagionale. Che, purtroppo per lui, è arrivato nel power stage, all vigilia del quale aveva quasi mezzo minuto sullo spagnolo, che si è così aggiudicato il suo secondo rally mondiale. Per il team coreano, la prova italiana è stata coronata da un incredibile (e sicuramente insperato per come si erano messe le cose) risultato.rally di Sardegna

Sébastien Ogier fuori dalla top 10 già nella giornata di venerdì

Nè Tanak né Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupé) hanno saputo approfittare della infelice prova del campione in carica. Nel Rally di Sardegna Sébastien Ogier (Citroen C3) era andato a sbattere quasi subito contro un masso. Pur rientrando in gara non ha mai avuto alcuna possibilità di conquistare punti (il suo ritardo supera gli 80 minuti), eccezion fatta per quelli del power stage, 4 alla fine. Come spesso gli accade, il belga ha lamentato problemi con la vettura: alla fine ha chiuso al sesto posto. Giusto dietro Tanak, che nell’ultima cronometrata è precipitato dalla prima alla quinta posizione.

 

Miglior risultato di sempre nel WRC per Suninen nel Rally di Sardegna

Il podio è stato completato da Teemu Suninen (Ford Fiesta), che ha così ottenuto nel Rally di Sardegna il suo miglior piazzamento del WRC, e da Andreas Mikkelsen (Hyundai i20 Coupé). Lo scorso anno il finnico aveva chiuso terzo in Portogallo. Per il norvegese si tratta invece del 24esimo podio nel WRC, il secondo stagionale. Mikkelsen è stato protagonista di una straordinaria rimonta che gli ha permesso di sfilare nel Power Stage quella che si è poi rivelata essere la terza posizione ad Elfyn Evans (Ford Fiesta).

Malgrado il quinto posto, Tanak scavalca Ogier in classifica. Neuville sempre terzo

Nella Top 10 anche Esapekka Lappi (Citroen C3), settimo, e Kris Meeke, ottavo, con l’altra Toyota Yaris superstite (Jari Matti Latavala era scivolato nelle retrovie già venerdì). Kalle Rovanpera si conferma anche nel Rally Italia Sardegna il più veloce nel Wrc2 con la Skoda Fabia R5. Tra un mese e mezzo il WRC riprende in Finlandia, nona delle 14 tappe del mondiale. Tanak partirà da primo della classe con i suoi 150 punto, seguito da Ogier con 146 e da Neuville con 143. In virtù delle due i20 Coupé sul podio, Hyundai ha allungato nella classifica costruttori.

Articoli precedente

Mahindra GOA Pick-Up Plus: un veicolo essenziale, ma concreto

Articolo successivo

Ford Territory EV, esordio elettrico cinese col suv che non arriva in Europa