Home»Auto sportive»Nel Rally Svezia il settimo sigillo di Tanak (Toyota), ora in testa al WRC

Nel Rally Svezia il settimo sigillo di Tanak (Toyota), ora in testa al WRC

0
Condivisi
Pinterest Google+

Nel Rally Svezia il settimo sigillo di Tanak (Toyota), ora in testa al WRC

Con il Rally Svezia, Ott Tanak ha apposto il settimo sigillo nel WRC. L’estone si è imposto nella selettiva prova scandinava, vinta finora da tre soli piloti di nazionalità che non fossero di Norvegia, Finlandia e Svezia. Una vittoria prestigiosa, insomma. Di quelle che non si dimenticano.

Citroen di nuovo sul podio, questa volta con Lappi. Terzo Neuville

Sul ghiaccio e sulla neve – che è costata la gara a Sébastien Ogier, Jari Matti Latvala e Temp Suninen – Tanak ha messo in riga tutti i rivali. Con la sua Toyota Yaris era già stato al comando nella giornata di venerdì, prima di venire spodestato da Suninen (Ford Festa). Ma dalla prima mattina di sabato si è insediato al comando del Rally Svezia e dominato la prova, archiviata con quasi 54 secondi di vantaggio su Esapekka Lappi (Citroen C3). Ma, soprattutto, ha trionfato anche nel power stage conquistando il massimo dei punti, 30, issandosi così anche al comando della classifica piloti a quota 47. Perché Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupé) si è classificato terzo e con il secondo posto nella frazione finale ha incamerato 20 punti arrivando a 41.

Tre Hyundai nella Top 7. Il team Toyota Gazoo guida la classifica a squadre

La scuderia coreana ha piazzato ai piedi del podio Andreas Mikkelsen e Sébastien Loeb nella top 10 (settimo). Elfyn Evans ha chiuso in quinta posizione con la migliore della quattro Ford Fiesta schierate nel Wrc1, precedendo Kris Meeke con la seconda Yaris. Lo svedese Pontus Tidemand ha chiuso ottavo con l’altra Fiesta. L’atteso Ogier, vittorioso nella prima delle 14 prove del 2019, ha raccolto i due soli punti del power stage, che ha chiuso al quarto posto. Il campione del mondo in carica era finito nella neve nella SS7 compromettendo la gara. Nella generale è terzo a quota 31 con dieci lunghezze su Ogier su Meeke, scaricato dal Doppio Chevron la scorsa stagione e ora quarto della generale. Fra i costruttori Toyota (58) precede di un punto la Hyundai (57). La prossima tappa si corre tra il 7 ed il 10 marzo in Messico.

Articoli precedente

Di Grassi supera Wehrlein sul traguardo e vince l'ePrix di Città del Messico

Articolo successivo

Bentley Bentayga Speed: svelato il Suv più veloce al mondo