Home»Test»Al volante della Opel Corsa-e: un fulmine silenzioso

Al volante della Opel Corsa-e: un fulmine silenzioso

1
Condivisi
Pinterest Google+

Dopo quasi 14 milioni di esemplari venduti la Opel Corsa approda alla sua sesta generazione. Due le grandi novità che la rinnovata bestseller del marchio porta in dote: il dna francese, innanzi tutto, dato che piattaforma e motori sono condivisi con la nuova Peugeot 208. E poi la trazione elettrica: accanto alle classiche varianti benzina e diesel, la gamma al suo vertice comprende infatti la versione a zero emissioni.

Dotata di una batteria da 50 kWh, con una garanzia di 8 anni o 160 mila km, la Corsa-e può essere ricaricata fino all’80% della propria capacità in mezz’ora. Il livello di carica raggiunto dall’accumulatore può essere peraltro controllato tramite l’app myOpel. La nuova Opel Corsa elettrica dispone di tre modalità di guida, Normal, Eco e Sport.

Le ultime due sono le più interessanti, con l’ecologica che permette di raggiungere il massimo della percorrenza e la più performante che esprime il massimo delle prestazioni: 136 cv e 260 Nm, per uno 0-100 archiviato in 8,1 secondi. L’autonomia – stando a quanti dichiarato dalla Casa – arriva a toccare i 337 km, nel ciclo Wltp. Nel “daily use” dovrete aspettarvi più realisticamente di avere a disposizione (con un pieno) 200/220 Km. Poco male, in quanto si tratta di un chilometraggio ampiamente sufficiente per effettuare i tipici spostamenti casa-lavoro-casa, in città. Il suo vero habitat naturale.

Opel Corsa-e

Interessante compagna di viaggio

Il nostro primo contatto con la Corsa-e è stato fugace, ma comunque sufficiente per farci conoscere le peculiarità del modello. Prima di riportarvi le nostre primissime impressioni, ci teniamo a sottolineare ancora una volta un appunto. Può sembrare banale, ma non lo è: la mobilità elettrica è silenziosa. Un aspetto che può avere molti vantaggi, ma anche qualche svantaggio.

I pedoni, oppure i ciclisti, non sentendoci arrivare possono incappare in pericoli notevoli. Sta a noi essere sempre prudenti. Se tutto ciò non dovesse bastare, fortunatamente, i moderni sistemi di assistenza alla guida ci soccorreranno. In queste circostanze, per esempio, risulta un vero e proprio angelo custode il sistema di frenata automatica, in grado di arrestare completamente la vettura ed evitare l’impatto con pedoni o animali.

Un’ulteriore peculiarità di un’auto elettrica riguarda la capacità di accelerare in maniera fulminante. A parità di potenza impiegata, un’elettrica avrà sempre un’accelerazione decisamente superiore a quella di un veicolo a combustione “tradizionale”. La differenza la fa l’erogazione della coppia motrice: in un’unità elettrica è disponibile al 100 % fin dal suo avvio, situazione non replicabile su veicolo alimentati a benzina o a gasolio.

Un’affermazione perfettamente in linea anche con la Corsa-e. Se decidete di affondare in maniera decisa sul pedale dell’acceleratore, ricevere una risposta repentina e di sostanza. Il tutto senza dimenticare che una distribuzione ottimale dei pesi, abbinata a un’adeguata calibratura dello sterzo, contribuiscono ad esaltare pure l’aspetto dinamico. Pertanto va sfatato il falso mito che vede nel binomio “cittadina elettrica” una soluzione di trasporto anonima e noiosa. La Corsa-e, all’occorrenza, saprà regalarvi dei sorrisoni. Ovviamente a discapito dell’autonomia.

Detto ciò, l’accelerazione è importante tanto quanto la frenata. E sulle elettriche dev’essere effettuata in maniera differente, rispetto alle auto convenzionali. Se si vuole ottimizzare al meglio il sistema elettrico bisogna utilizzare il “piede leggero”, per chiamare in causa il meno possibile la powerunit. Inoltre, si deve andare “lontani” con lo sguardo per interpretare il flusso di traffico che incontreremo sul nostro percorso. Lo scopo è quello di utilizzare poco i freni e tanto la frenata rigenerativa. Uno stile di guida che vi ripagherà.

Opel Corsa-e

Linee atletiche, interni hi-tech

La Corsa-e conferma le dimensioni compatte, tipiche delle precedenti generazioni. Con una lunghezza di 4,06 metri, risulta una comoda e (discreta) versatile a cinque posti. La linea del tetto s’ispira a quella di una coupé, ed è più bassa di 48 mm rispetto al modello precedente. Tale variazione, però, non ha inficiato minimamente sulla spaziosità riservata all’abitacolo e alla relativa altezza interna. Il posto guida è stato abbassato di 28 mm, con uno spostamento del baricentro, a tutto vantaggio della dinamica di guida. Curata e moderna la dotazione degli interni.

Il tutto senza dimenticarsi delle novità hi-tech. Per la prima volta nel segmento, con il nuovo modello a batteria, debuttano i fari IntelliLux a Led, con otto diodi per gruppo ottico e sistema di adattamento automatico del fascio luminoso. Se pensate che sia un dettaglio secondario, probabilmente, non conoscete le peculiarità di questi gruppi ottici. Al di fuori delle aree urbane, i fari anteriori a matrice inseriscono automaticamente gli abbaglianti. Gli otto elementi Led sono gestiti attraverso una telecamera ad alta risoluzione e adattano continuamente il fascio di luce alle situazioni del traffico e all’ambiente circostante.

Le auto che provengono dalla direzione opposta e quelle che si trovano davanti a voi vengono automaticamente “tagliate fuori” dal fascio di luce, eliminando l’abbagliamento. L’illuminazione rimane sempre massima tutt’intorno alle vetture che vengono incontro o a quelle che seguono. Le altre sono seguite da un cono d’ombra creato spegnendo automaticamente alcuni segmenti dei fari a matrice di Led. In altre parole, si ottiene il massimo della visibilità senza bisogno di accendere e spegnere manualmente gli abbaglianti. Una comodità notevole, a vantaggio della sicurezza e non solo.

Migliorato anche il riconoscimento della segnaletica, ora in grado di leggere anche i cartelli luminosi a Led, mentre fanno il loro debutto il cruise control adattivo, l’assistenza al parcheggio e la sorveglianza dell’angolo cieco. In poche parole, la Corsa-e rappresenta un modello estremamente moderno e al passo con i tempi che cambiano. Una proposta decisamente interessante, se state considerando questa tipologia di alimentazione, che non vi deluderà. Provare per credere.

Opel Corsa-e

Allestimenti, prezzi e promozioni

Tre gli allestimenti disponibili: Edition, Elegance e GS Line, con la versione d’accesso che prevede un prezzo di partenza pari a 31.300 euro. Valore che sale a 32.900 optando per i due allestimenti più completi. In occasione del lancio è stata realizzata una promozione speciale. Fino a fine mese, la Corsa-e Elegance è proposta a 20.900 euro, oltre oneri finanziari. L’offerta è formulata tenendo conto del vantaggio economico derivante dall’applicazione dell’ecobonus di seimila euro, previsto dalla legge di bilancio in caso di acquisto di un veicolo elettrico con rottamazione. In alternativa all’acquisto diretto, l’elettrica può essere acquistata attraverso delle formule di finanziamento flessibili, studiate per assecondare le più disparate esigenze.

Opel Corsa-e

Articoli precedente

Andreas Barchetti, presidente italiano per l'EURODA (concessionari Opel)

Articolo successivo

Le auto più vendute in Italia sul web: Fiat Panda la Regina indiscussa