Home»Test»Su strada con la Ford Focus Active attorno al lago di Garda

Su strada con la Ford Focus Active attorno al lago di Garda

0
Condivisi
Pinterest Google+

Su strada con la Ford Focus Active attorno al lago di Garda

Nessuno, non solo in Italia, sa più stare senza suv: la Ford Focus Active è stata creata proprio per questo. Ai costruttori un modello ispirato ai crossover serve per vendere, ai clienti serve per credere di guidare un suv. Il nuovo allestimento amplia la gamma dell’Ovale Blu, che oltre ai suv veri – Edge, Kuga ed EcoSport – ha già lanciato le declinazioni Active della Ka+ e della Fiesta.

Guida ad assetto rialzato senza sorprese anche alle alte velocità

Sulla Ka+ in particolare questa proposta è stata accolta in maniera quasi trionfale, visto che ha raggiunto il 40% dei volumi. La Ford Focus Active è alta 16,3 centimetri da terra, 30 millimetri più di quella “stradale” con la quale condivide sostanzialmente tutto. Si tratta di un modello “maturo”, nel senso che è rodato e valido, come confermano i volumi. E, infatti, anche su strada ha un comportamento adeguato. I 3 centimetri di altezza in più che consentono di avere meno paura di buche ed imperfezioni dell’asfalto, non intaccano la dinamica di guida.

Il prezzo della Ford Focus Active parte da 24.750 euro

Nemmeno in autostrade e nemmeno alle andature più sostenute. La Focus è un modello affidabile che in versione Active diventa più “trendy”. Solo in Italia, ad esempio, sono di serie il tetto a contrasto e le calotte dei retrovisori esterni di colore nero. Gli elementi distintivi sono la griglia trapezoidale, ovviamente nera, i parafanghi ed i cerchi da 17” dedicati oltre alle barre al tetto ed il doppio scarico. Anche all’interno ci sono soluzioni “esclusive”. Il prezzo passa dai 20.000 euro dell’entry level da 100 CV a 5 porte ai 24.750 della variante crossover equipaggiata con il motore EcoBoost da 125 CV.

La gamma motori include anche i due EcoBlue da 120 e 150 CV

In configurazione Active il modello (a 5 porte e familiare) è disponibile anche con gli EcoBlue a gasolio da 1.5 e 2.0 litri, rispettivamente da 120 e 150 CV. La Ford Focus Active è sempre connessa: diventa un hotspot mobile al quale è possibile collegare fino a 10 dispositivi. Con 2.500 aggiuntivi l’Ovale Blu offre anche le funzioni del Co-Pilot, i sistemi di assistenza che lavorano grazie a 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori. La macchina è in grado di parcheggiare completamente da sola e leggere i segnali stradali e regolare la velocità. Sa inoltre rilevare pedoni e ciclisti e pedoni anche di notte e molto altro. La Ford Focus Active si può avere con una formula più flessibile a partire da 289 euro al mese con anticipo zero.

Articoli precedente

Porsche Cayenne Coupé (anche Turbo), il suv diventa ancora più sportivo

Articolo successivo

Yellow in TV: tutto nuovo. Stagione, pista e prova in giallo