Home»Test»Su strada con la nuova Peugeot 3008: un Suv “ruggente”

Su strada con la nuova Peugeot 3008: un Suv “ruggente”

2
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Peugeot 3008 è pronta a mettersi in gioco, sul mercato dei Suv di segmento C. Noi abbiamo avuto modo di osservarla da vicino, poco tempo fa, in occasione della presentazione in anteprima al Salone di Parigi. Il primo impatto, indubbiamente, è risultato positivo. Prima di esprimere un vero e proprio giudizio, in ogni caso, è  necessario un dettagliato approfondimento. Proprio per questo motivo, oggi, la metteremo sotto la lente d’ingrandimento e scopriremo se ha veramente tutte le carte in regola per ottenere ampi consensi.

Il particolare design -caratterizzato da linee ammiccanti e muscolose- si contraddistingue da molte rivali, dal look decisamente meno “personale”. Trattandosi di un aspetto soggettivo, logicamente, può piacere oppure no. Una cosa, però, è certa: in sua compagnia, difficilmente passerete inosservati.

L’abitacolo, ordinato e spazioso, si fa apprezzare per la cura dei particolari. Il ricercato linguaggio stilistico utilizzato per gli interni combina in modo ottimale forme fluide con dettagli robusti e funzionali. Alle superfici principali, come il rivestimento in materiali morbidi della plancia, si sovrappongono elementi pratici dal design audace, come i “toggle switch”: sei tasti in stile pianoforte, alloggiati sulla consolle centrale, che consentono un accesso diretto e permanente alle principali funzioni di comfort della vettura.

Bisogna ammettere che l’ultima evoluzione dell’i-Cockpit è davvero accattivante. Un’impostazione originale e molto tecnologica, in grado di coinvolgere anche i più scettici. Il volante, ancora più compatto, è stato ridisegnato per migliorarne la presa e aumentare ulteriormente il campo visivo. Ad esso si affianca poi un quadro strumenti in posizione rialzata, dotato di uno schermo digitale ad alta risoluzione con grafica futurista. Le novità non finiscono qui… Grazie alla collaborazione con il brand francese specializzato in impianti audio, Peugeot propone infatti -in anteprima mondiale su un veicolo- un impianto Hi-Fi dotato delle tecnologie FOCAL.

La Peugeot 3008 non è solo “apparenza”, ma anche “sostanza”. Basata sulla nuova piattaforma EMP2, se guidata in maniera tranquilla, si comporta davvero bene, esibendo un assetto morbido che non fa rimpiangere una taratura maggiormente rigida. Anche sulle asperità più marcate il comfort offerto ai passeggeri rimane inalterato. Alzando i ritmi di guida, in modalità sport, le dimensioni si fanno sentire: le inerzie che si generano nelle curve più strette avvertono il guidatore che questa non è un’auto da cordoli. Nonostante ciò, anche quando ci si avvicina al limite, la tenuta si mantiene sempre ad alti livelli. Anche forzando l’andatura, infatti, il comportamento rimane sempre molto sicuro e gestibile, con l’elettronica pronta a intervenire in nostro soccorso.

Prendendo in considerazione l’aspetto commerciale, infine, è doveroso sottolineare che l’offerta è completa. I futuri clienti, potranno optare per otto versioni (di cui, tre benzina e cinque diesel) e prezzi a partire da 23.150 euro. Inutile dilungarsi oltre… Come avrete capito, le carte a disposizione del Suv sono decisamente valide.

Articoli precedente

Nuovo matrimonio per Suzuki. Questa volta con Toyota

Articolo successivo

Motor Show Bologna: al via la vendita dei biglietti online