Home»Test»Mercedes-Benz GLC, aggiornamenti hi-tech per la Suv della Stella

Mercedes-Benz GLC, aggiornamenti hi-tech per la Suv della Stella

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tempo di aggiornamenti per la Mercedes-Benz GLC. Il design degli esterni è caratterizzato da un look sportivo. Superfici modellate e dettagli incisivi come gli elementi cromati dal frontale fino alla coda, i fari ridisegnati e la mascherina del radiatore pronunciata conferiscono alla vettura il suo carattere da fuoristrada. Caratteristiche maggiormente accentuate sulla variante Coupé. Entrambi i modelli sono ora dotati di fari a led High Performance di serie, dal profilo ridisegnato che ne riduce le dimensioni. Di conseguenza la forma a fiaccola delle luci di marcia diurne risulta accentuata e la firma luminosa caratteristica del marchio appare ancora più riconoscibile.

Negli interni, la lavorazione di alta qualità e i materiali pregiati come vari tipi di legno a poro aperto si abbinano alla facilità d’uso dei comandi. Entrambe le versioni di GLC sono dotate di serie del moderno sistema di Infotainment adattivo MBUX. Tra i suoi punti di forza le molteplici opzioni di utilizzo, tutte intuitive, che vanno dai comandi touch a quelli gestuali , fino alle azioni vocali ottimizzate (“Hey Mercedes”). La funzione MBUX di Realtà Aumentata integra il sistema con un’immagine video dell’ambiente circostante che fornisce informazioni utili per la navigazione.

Mercedes-Benz GLC

Sempre più “assistenti”

Alla guida ci si sente ancora più sicuri. Il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza Distronic e l’assistenza allo sterzo attivo supportano il guidatore in modo più confortevole, aiutandolo a mantenere la distanza di sicurezza e a sterzare. La velocità viene regolata automaticamente nelle curve o prima degli incroci. Il sistema di assistenza allo sterzo attivo aiuta a creare una via di fuga e a cambiare corsia. La funzione di svolta del sistema di assistenza alla frenata attivo riduce il rischio di una collisione. Questo perché è in grado di frenare automaticamente se il guidatore non si accorge dei veicoli provenienti dal senso di marcia opposto. Nuova anche l’assistenza per manovra con rimorchio. Oltre all’assetto Agility Control di serie, a richiesta è disponibile l’assetto con sospensioni meccaniche, con regolazione dell’ammortizzazione.

Mercedes-Benz GLC

Nuove modalità di guida

Con l’interruttore Dynamic Select è possibile selezionare diverse curve caratteristiche: nelle impostazioni Sport e Sport+ lo smorzamento è più rigido, mentre la modalità Comfort assicura una marcia più confortevole. La modalità Eco garantisce invece una taratura più attenta ai consumi. A seconda dell’assetto, in abbinamento all’equipaggiamento sono disponibili anche due programmi Offroad. Sullo sterrato non compatto come sabbia, ghiaia o neve è preferibile il programma Offroad, mentre per un fuoristrada più impegnativo c’è il programma Offroad+.

In questo programma, la regolazione della trazione opera in modo analogo a un differenziale autobloccante attraverso un intervento frenante mirato e selettivo sulle ruote. I programmi di marcia adattano di conseguenza anche le caratteristiche di motore, cambio e sterzo. Infine, bisogna evidenziare che GLC e GLC Coupé adottano la nuova generazione di motori a quattro cilindri benzina e diesel. A bordo di GLC 200 4MATIC e GLC 300 4MATIC il quattro cilindri M 264 sostituisce il precedente M 274, e il quattro cilindri diesel OM 654 il precedente OM 651.

In occasione del lancio delle nuove versioni abbiamo provato la Suv tedesca nella variante 220d da 194 cv su un percorso off-road di media difficoltà. Sebbene gli acquirenti della GLC non si ritroveranno praticamente mai in una condizione di questo tipo, la prova aveva una finalità ben precisa. Mettere in luce le elevate doti da trasformista della “GLC”, capace di adattarsi senza grandi difficoltà a quasi tutti i terreni. Successivamente ci siamo rimessi al volante della Suv su un breve tratto stradale, nei dintorni di Roma . Il test ha messo in luce, ancora una volta, le qualità già note del modello: elevato confort di bordo, abbinato a una dinamica reattiva capace di garantire sia delle buone progressioni (se richieste) che consumi contenuti. A tutto ciò, però, si aggiunge un ulteriore tocco di tecnologia al servizio del conducente e dei passeggeri.

Mercedes-Benz GLC

 

Articoli precedente

Ford Ranger Raptor e Peugeot 208, protagoniste della nuova puntata TV

Articolo successivo

Yellow Motori in TV: puntata del 13 ottobre 2019