Home»Test»Renault Clio Gpl: il turbo gasa la francesina

Renault Clio Gpl: il turbo gasa la francesina

0
Condivisi
Pinterest Google+

Per chi è alla ricerca di un’auto da città sfiziosa e parsimoniosa è in arrivo la Renault Clio Gpl. La francesina viene proposta con il 0.9 TCe da 90 cv, un motore moderno, progettato per funzionare anche con la doppia alimentazione benzina/gpl. Una soluzione che permette di ridurre i costi di gestione (i tagliandi sono previsti ogni 30.000 km) e avere la massima affidabilità dato che l’impianto a gpl fornito dalla Landi Renzo, viene montato direttamente in fabbrica dalla Renault.

Ma non solo, il piccolo tre cilindri grazie al turbo regala prestazioni alla Clio Gpl davvero frizzanti anche quando si procede a “gas”. La casa francese dichiara una velocità massima di 182 km/h e un tempo di 12,2 secondi per raggiungere i 100 km/h partendo da fermi. Numeri che su strada si traducono in una pronta risposta all’acceleratore, specialmente una volta superati i 2.000-2.500 giri e un discreto allungo fino a quota 5.500. Il tutto senza fastidiose vibrazioni e con consumi – sulla carta – davvero contenuti: secondo la casa francese, la Renault Clio gpl percorre in media 16,4 km/l a gpl e grazie al serbatoio toroidale da 32 litri posto nel bagagliaio (al posto della ruota di scorta) assicura un’autonomia combinata di circa 1.500 km.

Motore a parte, su strada la Renault Clio Gpl conferma tutte quelle qualità che la rendono una delle “utilitarie” più gettonate e l’auto straniera più venduta in Italia per il quarto anno consecutivo. L’assetto è un valido compromesso tra tenuta di strada e comfort. Lo sterzo piuttosto preciso la rende gradevole da guidare anche tra le curve. Lo spazio è più che adeguato per quattro adulti e il bagagliaio con i suoi 300 litri di volume è tra i più capienti della categoria. Senza dimenticare che le novità introdotte in abitacolo (migliori finiture e dotazioni più ricche) con il restyling lanciato la scorsa estate, assicurano una piacevole permanenza a bordo.

Proposta in due allestimenti, il “base” Life e l’intermedio Zen (è il più venduto), la Clio Gpl costa 1.500 euro in più rispetto all’analoga versione benzina 0.9 TCe. Si parte quindi dai 15.350 euro per la Life (le cui dotazioni sono piuttosto essenziali), per arrivare ai 16.850 della Zen, che tra le dotazioni di serie non si fa mancare climatizzatore manuale, schermo touch da 7” con radio mp3 e navigatore, prese usb e aux, Bluetooth, inserti in plastica morbida per la plancia, volante in pelle, specchietti retrovisori elettrici e cruise control.

Articoli precedente

Arriva in Italia la rivisitata Golf VII, ecco prezzi e versioni

Articolo successivo

Film su clan Porsche e su Volkswagen, sceneggiatura da riscrivere