Home»Electric»Arriva l’incentivo per la micromobilità: ecco i monopattini migliori

Arriva l’incentivo per la micromobilità: ecco i monopattini migliori

1
Condivisi
Pinterest Google+

E’ stato approvato ieri dal Consiglio dei Ministri il Decreto Rilancio che tra i vari interventi a sostegno di privati e imprese introduce un bonus per l’acquisto di monopattini e altri mezzi in grado di garantire spostamenti individuali a basso impatto ambientale. La ratio dell’incentivazione risiede nell’esigenza di evitare il congestionamento dei grandi centri urbani, situazione che si potrebbe aggravare in seguito all’abbandono dei mezzi pubblici da parte di chi vuole assicurarsi il giusto distanziamento sociale.

Rimborso delle spese di acquisto fino a 500 euro

Da oggi sarà dunque possibile chiedere il rimborso al 70% delle spese sostenute per l’acquisto di bici tradizionali e a pedalata assistita, monopattini elettrici, segway, hoverboard e monowheel. Il tutto con un tetto massimo di 500 euro. La richiesta può essere avanzata dai residenti in comuni con più di 50.000 abitanti e non è legata a parametri di reddito.

monopattino elettricoIl monopattino elettrico grande protagonista

Il monopattino elettrico sarà il grande protagonista della micromobilità urbana: guidarlo  è semplicissimo e intuitivo. Piuttosto, è bene evidenziare le regole che devono rispettare per risultare a norma di legge e dove possono essere effettivamente utilizzati. In primis, devono avere una potenza massima di 500 watt e una velocità massima non superiore ai 25 Km/h. Paragonati (dalla legge) alle biciclette, possono circolare sulle strade urbane con limite a 50 km/h, sulle piste ciclabili e nelle aree pedonali. NON possono invece circolare sui marciapiedi. Non serve né un apposito patentino per guidarli né l’assicurazione, ma devono essere condotti da persone maggiori di 14 anni e non possono essere impiegati per trasportare altre persone, oggetti ingombranti o animali. I minorenni devono indossare obbligatoriamente il casco. Nel caso in cui non si rispettino tali indicazioni le multe per i trasgressori possono arrivare fino a 200 euro, con confisca e distruzione del mezzo.

I fattori da considerare al momento dell’acquisto

Il neo-mercato del monopattino elettrico è in forte crescita. Vi segnaliamo una serie di valide proposte tra i modelli più richiesti del momento. Il loro prezzo oscilla, in media, tra 300 e 500 euro. Al netto dell’incentivo (in fase di approvazione) vuol dire che usufruendo di un rimborso del 70% potrete comprarvi un buon monopattino spendendo circa 100 euro.  Nella scelta dell’acquisto, in base alle proprie esigenze, vanno tenute in considerazione tre variabili fondamentali: la potenza, l’autonomia della batteria e la sua velocità di ricarica.

monopattino elettrico

Quale scegliere? Ecco i monopattini più ricercati

Uno dei principali players del settore è Ninebot by Segway. Si parte dalla versione d’accesso, Ninebot ES1. Il suo prezzo iniziale d’acquisto di 449 euro, in rete, può scendere a 299. Pesa poco più di 11 Kg, ha una potenza di 500 W, raggiunge una velocità massima di 20 km/h e può percorrere fino a 25 Km, che diventano 45 installando una batteria aggiuntiva.

La seconda opzione è rappresentata dal Ninebot ES2. Un’evoluzione del mezzo appena descritto dotata, tra l’altro, del cruise control. Il top di gamma, però, è rappresentato dal Ninebot MAX G30. Sviluppa una potenza di 350 W, ha tre modalità di guida (Eco, Drive e Sport) e può percorrere strade con una pendenza fino al 20%. Grazie alla batteria da 551 Wh garantisce un’autonomia di 65 Km, mentre per effettuare una ricarica completa occorrono sei ore.

Altra valida realtà, nota al grande pubblico per i suoi smartphones, è la Xiaomi. Il monopattino dell’azienda cinese si chiama Mi Electric Scooter ed è commercializzato con prezzi a partire da circa 350 euro. Due le declinazioni disponibili: con 30 km oppure 45 Km di autonomia. In entrambi i casi la velocità massima è di 25 km/h, 18 km/h in modalità cruise control.

Bladerunner è la soluzione per la micromobilità presentata in anteprima da Brinke lo scorso autunno all’Italian Bike Festival di Rimini. Vanta una velocità massima di 20 km/h ed è dotato di un limitatore di velocità a 6 km/h, al fine di poter essere correttamente utilizzato anche nelle aree pedonali. L’autonomia è di 30 km, mentre la potenza del motore arriva a 350 W. Attualmente è in vendita a 449 euro.

Specializzata nella produzione di articoli sportivi, la Citysports offre il proprio monopattino elettrico a 339 euro. Ha un motore dalla potenza di 350 W, raggiunge i 25 km/h e garantisce una percorrenza compresa tra 10 e 25 km. Caratteristiche (quasi) analoghe per il PRO 1 Plus della Ducati.

monopattino elettrico Hyundai

I monopattini delle case automobilistiche

Una delle pioniere fu Peugeot che già quattro anni orsono diede la possibilità a chi acquistava la 3008 di aggiungere un monopattino con assistenza elettrica. Oggi molte altre Case stanno studiano la commercializzazione di dispositivi per la micromobilità. Tra le novità quella presentata recentemente da Hyundai.

Il monopattino, che potrebbe essere integrato prossimamente sui modelli Hyundai e Kia, è dotato di una batteria al litio da 10,5 Ah. La velocità massima è di 20 km all’ora, l’autonomia di circa 20 km con una sola carica. Con un peso di circa 7.7 kg il monopattino elettrico è facilmente trasportabile. Per una maggiore fruibilità, il monopattino è dotato di un display digitale che mostra lo stato della batteria e la velocità, mentre per la guida notturna è dotato di due fari anteriori a led curvi e due fanali posteriori. In vista di un ulteriore potenziale sviluppo, il Gruppo prevede di installare un sistema di frenata rigenerativa per aumentare l’autonomia dello scooter del 7%

Soluzione alternativa all’acquisto? Il noleggio

Nel caso in cui non si voglia acquistare un monopattino, si può valutare di noleggiarlo. Con Helbiz nelle città di Milano, Torino, Roma e Verona, per esempio, si può accedere alla flotta di monopattini e bici elettriche.

Il costo dell’abbonamento, che include “corse illimitate” (tra una e l’altra devono trascorrere almeno 20 minuti), è di 29,99 euro al mese. L’abbonamento prevede per gli utilizzatori un rinnovo automatico mensile e la possibilità di recesso libero senza costi.

Nelle quatto città coperte dal servizio sono disponibili complessivamente 6mila veicoli. Entro giugno la flotta della Helbiz, società americana, fondata a New York peraltro dall’italiano Salvatore Palella crescerà ancora fino a raggiungere quota 8mila, con batterie anticipate “a lunga durata”. I monopattini saranno il 70% del totale.

Articoli precedente

SsangYong: novità in arrivo per Tivoli, Korando e Rexton

Articolo successivo

Ford Explorer plug-in, il suv americano a 7 posti arriva anche in Italia