Home»News»Compatta a benzina ed a gasolio, è ordinabile la rinnovata Citroen C3

Compatta a benzina ed a gasolio, è ordinabile la rinnovata Citroen C3

0
Condivisi
Pinterest Google+

La filiale nazionale del Doppio Chevron ha aperto gli ordini della nuova Citroen C3. I listino parte dai 14.100 euro della declinazione Live equipaggiata con il benzina PureTech 83 con stop&start. Con questo allestimento sono di serie il sistema audio digitale Radio MP3 DAB con 4 altoparlanti, gusci dei retrovisori esterni nero lucido, maniglie delle porte esterne nel colore della carrozzeria, l’avviso di superamento involontario della linea di carreggiate, il regolatore e limitatore di velocità ed il riconoscimento dei limiti di velocità.

A listino anche la variante commerciale a 2 posti

L’entry level della variante Van ne costa 15.650. Esteticamente la compatta transalpina si distingue per la nuova “firma” ispirata alle ultime concept car e per nuovi proiettori a LED. Per andare incontro alla domanda dei clienti, che vogliono rendere unica la propria auto, la Citroen C3 dispone di 97 combinazioni esterne (in precedenza erano 36), 3 decorazioni inedite per il tetto, 2 nuovi cerchi, 3 ambienti interni, 2 dei quali completamente nuovi, e nuovo design per gli Airbump. L’offerta italiana per i privati (la versione Van è un veicolo commerciale a due posti) è articolata su tre allestimenti: oltre al Live ci sono Feel e Shine.

Diametro di sterzata di 10,7 metri per la Citroen C3

Gli automobilisti hanno a disposizione due inediti pacchetti con cui arricchire l’equipaggiamento. La Citroen C3 misura meno di 4 metri di lunghezza (399 centimetri) e garantisce un diametro di sterzata di 10,7 metri. Oltre all’unità Puretech 83, la proposta a benzina riguarda anche il PureTech 110, sempre con start&stop, eventualmente anche con la la trasmissione EAT6. Sul fronte del gasolio, l’auto con le insegne del Doppio Chevron si può avere anche con il motore BlueHDi 100 S&S (da 17.850 euro).

Articoli precedente

Il ritorno dell'invincibile, il Toyota Hilux con il nuovo motore da 2.8 litri

Articolo successivo

Auto ibrida, tre sistemi: ecco come scegliere