Home»News»Ferrari 280 GTO da 2 mln di Irvine rubata e subito ritrovata. In Germania

Ferrari 280 GTO da 2 mln di Irvine rubata e subito ritrovata. In Germania

0
Condivisi
Pinterest Google+

Ferrari 280 GTO da 2 mln di Irvine rubata e subito ritrovata. In Germania

Arsenio Lupin non abita in Germania e, anzi, avrebbe probabilmente molto da contestare al ladro che ha provato a rubare una rara Ferrari 280 GTO del 1985. Il valore del modello è stimato oltre i 2 milioni di euro. L’indebita sottrazione è durata poche ore, anche se il malvivente non è stato ancora individuato. Ma la Polizia ha molti indizi per riuscire ad individuarlo.

Giro di prova con “sorpresa” (brutta) per il rivenditore

Il ladro si è presentato come potenziale acquirente della Ferrari 280 GTO presso un concessionario specializzato in veicoli storici. Il venditore si è messo al volante della “rossa” italiana da 400 CV assieme all’uomo che sembrava volerla acquistare. Ma al momento dello scambio di posti, il ladro è stato veloce a schizzare via lasciando l’agente di vendita sul posto. Ha fatto ciò che probabilmente ha fatto anche il primo proprietario della Ferrari 280 GTO, Eddie Irvine: ha dato gas facendo perdere le sue tracce. Probabilmente pensava di averla fatta franca, come era accaduto ad altri malviventi, che sempre nella zona vicino a Dusseldorf avevano anche fatto sparire cinque Range Rover Sport.

Ladro fotografato prima di mettersi al volante della Ferrari 280 GTO

I suv erano stati realizzati per le riprese di un film di saga di James Bond. Ma il ladro ha scelto il giorno sbagliato per il furto, perché erano in corso una serie di controlli stradali. E grazie alla segnalazione di un testimone, il bolide italiano è stato rintracciato in un garage. La macchina è stata recuperata a Gravenbroich, a circa 25 chilometri di distanza dalla sede del concessionario, a Neuss, ma è scattata la caccia al ladro. La sua foto, scattata poco prima del giro di prova, è stata diffusa dalla Polizia con l’apposita autorizzazione del giudice.

 

Articoli precedente

McLaren GT, bolide da 326 km/h e 203.000 euro per fare (anche) la spesa

Articolo successivo

Citroen C1 Origins, la citycar che celebra i 100 anni del Doppio Chevron