Home»News»La guida assistita (di Bmw) di livello 3 debutterà in FCA sulle Maserati

La guida assistita (di Bmw) di livello 3 debutterà in FCA sulle Maserati

0
Condivisi
Pinterest Google+

La guida assistita (di Bmw) di livello 3 debutterà in FCA sulle Maserati

La guida autonoma sbarca a Modena sulle Maserati del futuro grazie a Bmw (e non solo). I modelli del Tridente adotteranno funzioni di livello 3 (su 5). Lo ha riferito l’agenzia Bloomberg citando lo stesso presidente di FCA John Elkann che ne ha parlato a Torino. Maserati sarà il primo marchio del gruppo italo americano a beneficiare di queste tecnologie “condivise”.

Cooperazione strategica con Bmw, Intel e Mobileye

Due anni fa FCA aveva sottoscritto un’intesa con Bmw, Mobileye e Intel per la messa a punto di funzioni per la guida autonoma di livello 3, 4 e 5. Sulle funzioni avanzate per le auto senza pilota FCA collabora anche con Waymo, la controllata di Google, e con il fornitore Aptiv. Sulle Chrysler Pacifica sono già stati montati dispositivi per la guida autonoma per i servizi di trasporto negli Stati Uniti. Per quanto riguarda Maserati i tempi del trasferimento sui modelli di serie restano coperti dal massimo riserbo.

Maserati a guida assistita inizialmente in autostrada

La realtà è che FCA sta inseguendo i rivali, che l’hanno preceduta negli investimenti e anche nella ricerca e sviluppo facendo ricorso a importanti iniezioni di risorse. La priorità dello scomparso Ceo Sergio Marchionne, del resto, era il risanamento dei bilanci. Basta scorrere gli equipaggiamenti disponibili (e i tempi di adozione) su auto di altre marche, anche non premium, per capire il ritardo del gruppo italo americano. Le prime funzioni di guida autonoma adottate da Maserati riguarderanno l’assistenza in autostrada.

 

 

 

 

Articoli precedente

Citroen C1 Origins, la citycar che celebra i 100 anni del Doppio Chevron

Articolo successivo

L'Ovale Blu in Europa: via la Ford Ka+, ma arrivano Puma ed Explorer