Home»News»Tusla per Tesla, la città corteggia Musk con una statua per il Cybertruck

Tusla per Tesla, la città corteggia Musk con una statua per il Cybertruck

0
Condivisi
Pinterest Google+

Tusla per Tesla: questa volta l’idea non è di Elon Musk, ma della città dello stato dell’Oklahoma che sollecita la il costruttore californiano a produrre lì il Cybertruck. Nei giorni scorsi il numero uno di Tesla aveva minacciato il trasferimento in Nevada o Texas di una parte della produzione per via della disputa sulla riapertura della fabbrica di Fremont.

Golden Driller da 23 metri di altezza con il volto del manager

Per solleticare il fantasioso manager, che aveva azzardato anche una Teslaquila (ma si trattava di un pesce d’aprile), Tusla gli ha dedicato una statua di 23 metri di altezza. Si tratta di un’opera che risale al 1966, quando era diventata il simbolo del quartiere fieristico. Il Golden Driller (trivella d’oro, un omaggio alla rassegna petrolifera dell’epoca) pesa poco meno di venti tonnellate ed è il quinto monumento statunitense più grande della terraferma. Tusla si trova nel cuore degli Stati Uniti e conta 400.000 abitanti. Sarebbe una delle quattro città in corsa per ospitare il sito che fabbricherà il Cybertruck.

Tusla per Tesla, il Cybertruck significa occupazione e svolta

Per ragioni di mercato, Musk intenderebbe far produrre il modello in una zona dove i pick-up esercitano un grande fascino sui clienti, anche se finora sono quasi esclusivamente alimentati da motori a benzina. Austin, in Texas, è una delle altre città papabili. La “benedizione” al nuovo volto della scultura (sulla quale sono anche state dipinte le insegne di Tesla) è stata data dal sindaco in persona, il repubblicano George Bynum. L’eventuale fabbrica significa posti di lavoro, ma per un centro legato all’attività estrattiva significa anche una possibile e significativa svolta “liberale”.

Articoli precedente

Ferrari P540 Superfast Aperta: bella e impossibile

Articolo successivo

Da AMG a Aston Martin, Moers probabile nuovo Ceo al posto di Palmer